Charmant & Lovely

Charmant & Lovely

1 Review

Adriano

Last logged in

This week

First joined

May 2015

  • This is a super-member. They're experienced home exchangers or the fastest responders.


Join free today to request an exchange

Begin your two-week free trial to contact members

Start a discussion

Begin a conversation with this member to organise an exchange

Propose exchange dates (optional)


Write a personal message

Not available

Not available

Added to shortlist

This home is in your shortlist. To access your shortlist click the icon in the navigation

Add to shortlist

This home is not yet in your shortlist

1 Bedrooms
Sleeps 2
1 Bathrooms
Translate this listing into your language

Our home

CHANGE ONLY WITH SECOND HOUSE NOT MAIN!
SCAMBIO CASA SOLO CON SECONDE CASE (CASE VACANZE)!
Appartamento recentemente ristrutturato situato nel sestiere di Santa Croce, a pochi metri dalla fermata di San Stae.
Si affaccia verso l’interno su una corte e dal lato opposto prospetta verso la fondamenta de la Grue e rio Mocenigo.
Al primo piano si trova soltanto l’ingresso che attraverso una rampa di scale ad uso esclusivo conduce al piano secondo dove si sviluppa il soggiorno con l’angolo cottura.
Al piano terzo una camera matrimoniale e il bagno.
Un’ultima scala retrattile conduce al piano sottotetto con accesso all’abbaino.
L’appartamento è molto luminoso con esposizione est/ovest.
Impianti a norma, termo autonomo, aria condizionata.
Travi a vista e pavimento in cotto.
link della casa : https://www.airbnb.it/rooms/3307417
Interazione con gli Ospiti.

Sono a disposizione per qualsiasi consiglio o aiuto.

Un giro nei dintorni.

Si trova a circa 300 metri dalla fermata di San stae, dove si ferma la linea di navigazione ((website hidden)) e i mezzi di Alilaguna ((website hidden)) da/per aeroporto.
Si trova a pochi metri dal Museo di Cà Pesaro, dal mercato di Rialto, dalla Basilica de Frari, ecc.

Property features

1 Review

Who we are

  1. Buongiorno, sono nato, vivo e lavoro a Venezia nel settore immobiliare. Amo la pittura, la scultura, la musica e tutto quello che può arrichire l'anima e la mente...
    Ci spostiamo in due io e la mia compagna.
    Solo seconde case, non residenze principali.
    Only second home, not first.

Our availability

White
Open to offers
Green
Available
Red
Not Available

Where is it?

Your neighbourhood

Il Quartiere.

Sestiere di Santa Croce.
Il suo nome deriva dalla Chiesa della Santa Croce, fondata dai primi coloni veneti intorno al 600 d. c. e successivamente demolita nel (website hidden) accompagna il suono dell'acqua che scorre placida sulla nostra sinistra quando giungiamo alla Chiesa di San Nicolò di Tolentino; ne usciamo con ancora negli occhi gli straordinari dipinti di Jacopo Palma il Giovane quando è già la volta della Chiesa dei Santi Simeone e Giuda Apostoli, stupefacente Pantheon in miniatura.

Ancora pochi passi e lasciato il Ponte degli Scalzi, ci dirigiamo verso San Simeon Grande, dove ci attende l'emozionante “Ultima Cena” di Jacopo Tintoretto.
Addentrandoci nel Sestiere, che con i suoi 2359 numeri civici è il più piccolo della città, è frequente la sensazione di aver smarrito la strada nell'intricato dedalo di piccole calli e campi caratteristici, un percorso fatto di un continuo alternarsi di architetture civili e (website hidden) tuffiamo quindi nell'architettura veneto-bizantina a San Zuane Degolà, nella sobria bellezza di Campo San Giacomo dell'Orio e nell’austerità di Palazzo Mocenigo, costruito nel XVI secolo da una delle più importanti famiglie veneziane che diede ben sette Dogi alla Serenissima. In questa zona è ancora possibile vedere il lato popolare della vita veneziana, mentre i palazzi più fastosi danno in prevalenza sul Canal Grande: Ca' Pesaro, che ospita la Galleria Nazionale d'Arte Moderna e il Fondaco dei Turchi, attuale sede del Museo di Storia Naturale sono fra gli esempi più illustri.

Se dopo questa lunga passeggiata desideriamo ristorarci un po’, facciamo una sosta alla Chiesa di San Stae nella quale verremo di certo sedotti dall'intensità delle opere di Gianbattista Tiepolo.
In fine, oltrepassato Palazzo Corner della Regina, Santa Croce ci stupisce ancora una volta, con quel modo tipicamente veneziano di fondere sacro e profano. Proprio a pochi passi di distanza dalla Chiesa di Santa Maria Mater Domini alziamo lo sguardo verso un “nizioletto” (segnaletica toponomastica veneziana) dal tono sinistro che recita Sottoportico e Corte del Diavolo e ci compiacciamo di quanto questa città conservi ancora intatta la sua magia e il suo mistero.

Other exchanges that may interest you